Blog

Geopolitica

Libia: il ritorno della centralità negli equilibri geopolitici

La Libia, al centro dei giochi geopolitici internazionali, vede la famiglia Haftar gestire le operazioni militari e economiche, influenzando gli equilibri regionali. La Russia, rafforzando legami storici con i Haftar, punta a consolidare la Cirenaica come hub logistico, mentre gli USA e la Cina esplorano investimenti infrastrutturali, evidenziando una competizione strategica multipolare con implicazioni dirette per l’Europa e l’Italia.

Scopri di più »
Geopolitica

Vecchi spettri in Nuova Caledonia

In Nuova Caledonia, dopo quindici giorni di disordini e saccheggi, l’ordine è stato ristabilito. La rivolta, con sette morti e oltre trecento feriti, ha causato danni economici significativi. La crisi, alimentata da influenze esterne come l’Azerbaigian e la Cina, evidenzia le tensioni geopolitiche globali e le sfide per la Francia.

Scopri di più »
Geopolitica

La strategia geopolitica iraniana giunge fino allo Sri Lanka: aggirare le sanzioni barattando petrolio con foglie di thè

La strategia geopolitica iraniana, sotto la presidenza di Ebrahim Raisi, ha intensificato l’influenza nell’Asia meridionale, in particolare in Pakistan e Sri Lanka, attraverso accordi commerciali e progetti infrastrutturali. La cooperazione regionale si espande nonostante le sanzioni e le tensioni in Medio Oriente, dimostrando la resilienza diplomatica dell’Iran in un contesto di competizione con Cina e Russia.

Scopri di più »
Geopolitica

La guerra civile in Myanmar: storia di un conflitto eterno

La guerra civile in Myanmar, iniziata nel 1948, rappresenta uno dei conflitti più lunghi della storia. Alimentato da tensioni etniche e autoritarismo, ha visto di recente una drammatica escalation a seguito del colpo di stato del 2021, con devastanti scontri tra il governo militare e le forze ribelli sostenute da vari gruppi etnici.

Scopri di più »
Geopolitica

Hamas – Isis: impropria confusione?

Una controversa equiparazione tra Hamas e l’ISIS è stata sollevata da Netanyahu e supportata internazionalmente, nonostante le significative differenze ideologiche e strategiche. Siamo davvero davanti a gruppi intercambiabili, o stiamo invece assistendo ad una manipolazione politica?

Scopri di più »
Geopolitica

La percezione cinese del Medioriente

La percezione occidentale della Cina vede il paese sia come avversario sia come potenziale forza stabilizzante in situazioni di crisi. In Medio Oriente, la Cina preferisce un ruolo diplomatico prudente e la non interferenza, cercando relazioni economiche con attori regionali cruciali per garantirsi risorse energetiche ed influenzare le dinamiche globali.

Scopri di più »