Autore: Alessandro Randi

Storia

Ce n’era per tutti: trent’anni da Mani Pulite

Trent’anni fa, l’inchiesta che mise fine alla lunga storia della Prima Repubblica. «Una volta negli Stati Uniti, mentre visitavo il carcere federale di Butner nel North Carolina, chiesi al direttore per che tipo di reati i detenuti fossero stati condannati. Dopo avermi detto che circa la metà aveva riportato condanne

Scopri di più »
Militaria

L’importanza dei missili russi Kalibr nella guerra in Ucraina – quarta parte

Pochi missili e utilizzati male. Un elemento di considerazione positivo è, invece, la poca disponibilità di missili della Russia. Secondo Vadym Skibitskyi, del servizio di intelligence del Ministero della Difesa ucraino, il Cremlino avrebbe a disposizione pochi 3M14 Kalibr. Non si tratta di una sorpresa. Tantissimi filmati, amatoriali e non,

Scopri di più »
Militaria

L’importanza dei missili russi Kalibr nella guerra in Ucraina – terza parte

I problemi e l’efficacia dei missili. La resistenza aerea ucraina è molto efficiente, poiché in molte altre occasioni è riuscita a intercettare i Kalibr. Si pensi all’abbattimento di sette missili Kh-101/Kh-555 avvenuto all’inizio di agosto. Tuttavia, come per tutte le difese, basta un cambio di strategia dell’attaccante e si è

Scopri di più »
Militaria

L’importanza dei missili russi Kalibr nella guerra in Ucraina – prima parte

L’utilizzo dei missili di Putin ad alta precisione. Sin dall’inizio della guerra in Ucraina, i media occidentali hanno dato molta rilevanza ad aspetti economico-sociali, a discapito della pura narrazione militare del conflitto. Con questa forma mentis, è chiaro che una parte fondamentale della resistenza ucraina – ovvero la neutralizzazione dell’arma

Scopri di più »
Storia

Ennio Flaiano e il “Tempo di uccidere”

La guerra d’Abissinia mussoliniana raccontata nel romanzo di uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento. Tra le rovine di Milano devastata dalla guerra, due uomini, uno bassino e un altro bello tarchiato, passeggiavano in silenzio. Ad un certo punto, il primo ruppe gli indugi e disse: «Flaiano, me lo

Scopri di più »